Terapie anticancro: il futuro nelle microsfere

   

(Il sole 24 ore, Salute24, Biotech, Sienze della vita, 3/11/2009) 

Microcapsule ricoperte di nylon dalle dimensioni di un granello di sabbia contenenti una sostanza liquida cosparsa di nanotubi di carbonio in grado di assorbire la luce laser e convertirla, facendo scoppiare l`involucro in nylon e liberare le sostanze chimiche contenute nella microsfera. A realizzare le futuribili capsule per terapie anticancro ci hanno pensato Jean Fréchet e Alex Zettl della University of California di Berkeley (Stati Uniti). Utilizzando tale sistema descritto sul Journal of American Chemical Society, spiegano i ricercatori, si potrebbero ideare terapie antitumorali mirate alle sole cellule malate lasciando intatte quelle sane, facendo scoppiare in modo specifico - in base alla collocazione delle microsfere e all`esposizione alla luce laser - le microsfere contenenti i farmaci.