Il crescione riduce lo sviluppo delle cellule tumorali

   

(Sanità News, 07/09/2010)

Il crescione d'acqua presenta notevoli proprieta' anti-cancro che sono state svelate da uno studio dell'universita' di Southhampton, in Gran Bretagna, pubblicato sul British Journal of Nutriton. Mangiare crescione, pianta perenne che appartiene alla famiglia delle crucifere, super-vegetali che proteggono le cellule, aiuterebbe "a modulare una via chimica anticancro" grazie a sostanze naturali come gli isotiocianati. Gli isotiocianati sono fitonutrienti, disponibili per l'organismo subito dopo aver mangiato vegetali, che sbarrano la strada alla crescita delle cellule tumorali. La ricerca è stata condotta su quattro donne colpite da cancro al seno, seguite nella loro alimentazione quotidiana. I ricercatori britannici hanno scoperto che sei ore dopo che le donne avevano consumato foglie di crescione mostravano una riduzione della proteina 4E, legata allo sviluppo tumorale.