Isolate staminali mammarie nei topi

   

(Redazione MolecularLab.it (13/09/2010)

Identificate associando una GFP al gene s-Ship attivo solo nelle staminali mammarie. Potrebbero essere utili per rigenerare tessuto e nella ricerca contro il cancro al seno.
Per la prima volta un team di scienziati è riuscito a identificare e isolare cellule staminali mammarie adulte nei topi.Cellule in grado di favorire la ricostruzione del tessuto del seno. Lo studio, pubblicato su 'Genes & Development', è firmato dai ricercatori del Fred Hutchinson Cancer Research Center (Usa) ed è stato finanziato dai National Institutes of Health americani.
I ricercatori hanno impiegato topi geneticamente modificati, 'marcando' con una proteina fluorescente verde le staminali nel mirino. Gli scienziati si sono concentrati su un nuovo gene che si accende solo in queste staminali, detto 's- Ship', reso riconoscibile appunto dal colore verde. Il team di Larry Rohrschneider e Lixia Bai ha poi dimostrato, trapiantando queste cellule staminali in alcune topoline, la loro capacità di ricostruire il tessuto mammario, formandone uno nuovo e funzionale, "capace cioè di produrre latte", spiega Bai.La ricerca potrebbe aprire la strada all'uso di questo tipo di staminali adulte per rigenerare il tessuto del seno negli esseri umani, ma anche per comprendere meglio il ruolo di queste speciali
cellule 'bambine' nello sviluppo del tumore del seno. Con l'obiettivo finale di individuare nuovi potenziali bersagli per farmaci anti-cancro.