Nanoparticelle e impulsi magnetici contrasteranno i tumori

   

(Sanità news del 7/12/2010)

Una nuova tecnica elaborata dai ricercatori dell'University College di Londra consentirà di combattere il cancro circondando le cellule tumorali con nanoparticelle di ossido di ferro inserite in cellule staminali mesenchimali prelevate dal midollo spinale. Una volta sistemate le nanoparticelle vengono colpite da impulsi magnetici che le fanno vibrare, provocando il riscaldamento dell'ambiente circostante fino a sei gradi centigradi, una temperatura sufficiente a uccidere le cellule. Questa tecnica, presentata al congresso della British Thoracic Society, e' stata usata per eliminare un cancro della pelle in alcuni topi, ma si sta lavorando per ampliarne le applicazioni.
"Ora ci stiamo concentrando su come far arrivare piu' cellule nel tumore - hanno spiegato i ricercatori - e su come modificare le dimensioni delle nanoparticelle e la frequenza di vibrazione per aumentare la temperatura".