DALLA PROTEINA Z-DNA NUOVE POSSIBILI TERAPIE CONTRO CANCRO E ARTRITE

   

(SanitàNews, 10/03/2011)

Si chiama ''Z-DNA-binding'' ed e' una proteina in grado di mantenere a livelli normali la presenza di Adam12, un particolare gene coinvolto nello sviluppo di diverse patologie tra cui diversi tipi di cancro, artrite e ipertrofia cardiaca. La scoperta è di un gruppo di ricercatori statunitensi dell'University of Missouri che, coordinati da Alpana Ray, hanno appurato che normalmente i livelli di Adam12 sono molti alti nella placenta, mentre negli adulti sono bassi, e che quando in quest'ultimi il gene e' iper-espresso puo' significare l'insorgenza di diverse patologie. Riuscire a silenziare il gene se iper-espresso, attivando la proteina repressore Z-DNA-binding - inattiva nella placenta -, potrebbe essere la chiave per terapie future in grado di inibire il funzionamento di Adam12. La scoperta e' stata pubblicata su Pnas. Per approfondimenti