TUMORE AL SENO, UN "MALE OSCURO" CHE OGGI SI PUò VINCERE

   

IlCastiglionese.it, Anna Veclani, 21.03.2011
 


L’argomento è stato al centro di una partecipata serata organizzata nella sala don Rinaldo Dalboni di Castiglione delle Stiviere dal Circolo culturale Francesco Gonzaga - presieduto da Aldo Botturi - la quale ha avuto come relatore principale il dottor Claudio Pagliari, primario dell’Unità Operativa Complessa di Senologia dell’Ospedale di Desenzano del Garda oltre che vicepresidente di Andos.
“La cura del corpo non deve essere la causa di una malattia dell’anima: per questo – quando è possibile - cerchiamo di applicare un trattamento conservativo e non demolitivo, utilizzando tecniche chirurgiche oncoplastiche”, ha spiegato il dottor Pagliari. Moderato dal collega Luca Tabarelli, l’incontro ha riunito in sala don Rinaldo Dalboni molti medici di assistenza primaria, ma anche numerosi cittadini interessati a conoscere le moderne possibilità di cura del seno colpito dal “male oscuro”. La struttura diretta dal dottor Pagliari cura il cancro del seno secondo le metodologie multidisciplinari più avanzate, servendosi della collaborazione di numerosi specialisti quali radiologi, oncologi, psicologi e riabilitatori.
L’attenzione è posta in particolare sulla ricostruzione estetica del seno malato e, se necessario, sul “ritocco” del seno sano, nell’intento di non far perdere la femminilità alle donne colpite dal tumore della mammella. Per tale motivo l’incontro ha visto la partecipazione anche del dottor Paolo Costa, chirurgo estetico-plastico nonché consulente della Divisione di Chirurgia di Pagliari.
“A Desenzano ci siamo dotati di moderni strumenti per quanto riguarda la metodica strumentale, in primis una mammografia digitale diretta”, ha continuato il dottor Pagliari, spiegando come la terapia oggi sia basata sul concetto del “minimo trattamento efficace”.
A sostenere il chirurgo nel suo lavoro quotidiano c’è un vero e proprio “team multidisciplinare dedicato” che segue le pazienti in ogni fase della malattia e del post intervento. “Il dottor Claudio Pagliari è stato per cinque anni direttore della chirurgia generale di Castiglione e quindi qui è molto conosciuto”, ha spiegato il dottor Tabarelli. “Vanta una grande esperienza nel trattamento della patologia mammaria ed ha fondato l’Unità operativa complessa di chirurgia senologica di Desenzano, di cui è anche direttore. La sua forza sta sicuramente nell’aver individuato un approccio multidisciplinare per affrontare la malattia”. Il dottor Paolo Costa, infine, ha posto l’accento sulle moderne tecniche di chirurgia plastica e di chirurgia estetica la cui richiesta da parte dei pazienti ha avuto, negli ultimi anni, una crescita esponenziale. “A livello estetico possiamo intervenire sui seni sia con una mastoplastica riduttiva che con una mastoplastica additiva. Nel casi di un tumore alla mammella, inoltre, siamo in grado di compiere una ricostruzione mammaria che restituisce al seno un aspetto più che accettabile”.
Il prossimo incontro del Circolo culturale Francesco Gonzaga è in calendario per venerdì 25 marzo, alle 21 in Sala don Rinaldo Dalboni; sarà dedicato alla vita di Luigi Gonzaga, raccontata da padre Brunello della Confraternita dei Gesuiti di Bergamo.