E' un enzima a bloccare il meccanismo di soppressione delle cellule tumorali

   

(SanitàNews, 28/04/2011)
 

I ricecatori James DeCaprio e Larisa Litovchick, del Dana-Farber Cancer Institute di Boston, Massachusetts, hanno identificato nel malfunzionamento dell'enzima DYRK1A (un interruttore molecolare che supervisiona l'entrata in quiescenza e senescenza delle cellule) la via di fuga delle cellule cancerose dal naturale meccanismo di soppressione. L'enzima è costituito da un gruppo di otto proteine ​​organizzate in una struttura denominata Dream che provvede a eliminare le cellule dal ciclo attivo spegnendo più di 800 geni associati alla crescita.
In un articolo pubblicato su Genes & Development viene descritto il collegamento funzionale tra due vie di segnalazione cellulare, il percorso Hippo e il percorso DYRK1A Rb. I ricercatori hanno dimostrato che un componente del percorso Hippo, una proteina chiamata LATS2, può attivare l'enzima DYRK1A. Lo studio evidenzia che il gene LATS2 è posizionato in una zona spesso mancante nelle cellule tumorali e individua proprio nei bassi livelli di LATS2 l'incapacità dell'organismo di attivare l'arresto del ciclo nelle cellule tumorali.
Inoltre, secondo gli studiosi, queste stesse defezioni del percorso del ciclo cellulare sono all'origine del deficit cognitivo nella sindrome di Down in quanto DYRK1A disponendo della funzione di disattivazione dei geni preposti alla crescita delle cellule, potrebbe essere responsabile del basso sviluppo di neuroni alla base della patologia. Per approfondimenti