SVILUPPATA UNA MOLECOLA CHE INIBISCE LA CRESCITA TUMORALE

   

(SanitàNews, 12/04/2011)
 

Uno studio pubblicato su Cancer Cell, coordinato da Michele De Palma e Luigi Naldini del San Raffaele, ha dimostrato che l'angiopoietina-2 (ANG2), una molecola prodotta dai tumori, rappresenta un potente stimolo alla formazione di vasi sanguigni in diversi tipi di tumore sperimentale. I ricercatori hanno rilevato che l'attivita' ''pro-angiogenica'' dell'ANG2 puo' essere bloccata efficacemente mediante un nuovo inibitore specifico sviluppato dall'industria farmaceutica AstraZeneca. Si e' infatti osservato che l'inibizione dell'ANG2 riduce notevolmente la formazione dei vasi tumorali e conseguentemente ritarda e in alcuni casi arresta la crescita dei tumori.
'L'importanza della scoperta, ha spiegato De Palma, sta nell'aver dimostrato che l'inibizione dell'ANG2 non induce resistenza al trattamento limitando cosi' le metastasi e che l'inibizione selettiva di ANG2 puo' quindi fornire una doppia arma contro il cancro: inibire i vasi sanguigni e allo stesso tempo indebolire l'attivita' di particolari cellule (TEM) che ne promuovono la formazione. Per approfondimenti