Scoperto l'interruttore naturale della fertilità femminile

   SanitàNews, 18/10/2011

Ricercatori britannici hanno individuato un enzima che agisce come un interruttore biologico che regola la fertilita' nelle donne. Si chiama SGK1 e un suo livello elevato nel'utero delle donne e' legato all'origine dei casi di infertilita' mentre un basso livello a aborti ricorrenti: una donna su sei ha difficolta' a restare incinta mentre inoltre una ogni 100 va incontro ad aborti spontanei ricorrenti. L'enzima, spiega Jan Brosens dell'Universita' di Warwick in una ricerca condotta all'Imperial College di Londra pubblicata su Nature Medicine, e' stato isolato da scienziati inglesi nel tessuto uterino di donne che si erano rivolte ai medici per problemi di fertilita' e aborto spontaneo. La regolazione dei livelli dellla proteina SGK1 potrebbe quindi diventare una nuova terapia antisterilita' o al contrario un anticoncezionale. Per approfondimenti