Scoperta una proteina che potrebbe bloccare le metastasi

   SanitàNews, 03/11/2011

Una specifica proteina può essere la causa della formazione delle metastasi. Con uno studio pubblicato su Cancer Research' un team di ricercatori diretti da David Waisman del Dipartimento di biochimica e Biologia molecolare della Dalhousie University di Halifax, Canada, ha identificato un meccanismo che potrebbe portare a bloccare la crescita tumorale. Secondo i ricercatori il ruolo chiave spetterebbe a una proteina posta sulla superfice dei macrofagi, i 'soldati' dell'organismo. I macrofagi, proprio grazie alla proteina S100A10, vengono 'attirati' sul sito del tumore e sono essenziali per il suo sviluppo; vengono infatti riprogrammati e in pratica disattivati, finendo per contribuire loro malgrado alla diffusione delle cellule cancerose. Affinchè i macrofagi raggiungano il 'punto X' un ruolo chiave spetta alla proteina 'nel mirino': Waisman e il suo team hanno scoperto che senza di essa il tumore non cresce. Dunque, in linea teorica, bloccando i macrofagi o la proteina con un 'antidoto chimico', si potrebbe rallentare o perfino bloccare la crescita del tumore.