FederAnziani, nasce la Corte di giustizia popolare per il diritto alla salute

   SIC, n.17, anno III, 05/05/2012

Al via la Corte di giustizia popolare per il diritto alla salute. Ad annunciarlo è il Presidente di FederAnziani Roberto Messina che, in occasione del 4° Congresso Internazionale di chirurgia in corso a L’Avana (Cuba), in presenza del Prof. Gianluigi Melotti, presidentedella Società italiana di chirurgia, e del Prof Josè Miguel Goderich, Presidente della società cubana di chirurgia, ha presentato il nuovo organismo.
3.600 medici, 400 avvocati esperti in diritto sanitario, 20 magistrati e numerosi economisti sanitari compongono l’organismo nazionale suddiviso per territorio e ripartito in 12 grandi aree tematiche. A dirigerlo, il chirurgo Giuseppe Pozzi, già Presidente di FederAnziani Solidarietà, noto luminare di chirurgia mininvasiva.
A margine dell’inaugurazione il Presidente di FederAnziani Roberto Messina ha dichiarato: “Occorre informare i cittadini di quanto sta accadendo, ovvero della perdita in atto del diritto alla salute. L’organismo che oggi vede la luce sarà vicino ai tre milioni di aderenti a FederAnziani e a quanti ne avranno bisogno. Attraverso di esso – ha aggiunto Messina – cercheremo di superare tutte quelle situazioni ostative all’esercizio del diritto alla salute, come l’accesso ai farmaci innovativi o biologici, ai medical device, le liste di attesa per la diagnosi e le cure in oncologia e tante altre situazioni di diritti alla salute negati”.
Infine il Presidente Pozzi ha dichiarato che “finalmente pazienti, avvocati, magistrati e noi medici, uniti insieme in una grande società scientifica potremo intraprendere azioni sinergiche per sostenere il nostro Servizio sanitario nazionale e soprattutto per tutelare il diritto alla salute dei cittadini”.