La lana della salute

   D- La Repubblica, Elisa Pli, 08/10/2012

INIZIATIVE VIRTUOSE

Si chiama Gomitolo Rosa ed è un progetto nazionale, appena nato, di raccolta fondi a sostegno delle associazioni che agiscono sul fronte della lotta al tumore al seno. Il tutto recuperando ottima lana che finirebbe altrimenti distrutta e in collaborazione con il Consorzio Biella The Wool Company. Cinzia Sasso, tra i promotori, ci spiega nel dettaglio il perché di questa iniziativa
 

Nasce Gomitolo Rosa, progetto nazionale di raccolta fondi a sostegno delle associazioni che agiscono sul fronte del tumore al seno. Un fine nobilissimo che, in più, Gomitolo Rosa adempie in modo creativo, originale ed ecologico, recuperando la lana in sovrapproduzione del biellese che finirebbe altrimenti al macero. La giornalista, e promotrice del progetto, Cinzia Sasso ci racconta cosa lega due mondi, apparentemente, lontani come quello della salute e della produzione tessile.

Come è nato questo progetto?
"Anche se si parla di tumore, quella che c'è dietro la nascita di Gomitolo Rosa è una storia originale, a tratti divertente. Negli anni '80 il medico oncologo e senologo Alberto Costa aveva accompagnato come assistente Umberto Veronesi, invitato in Sicilia da una illuminata nobildonna di Lentini a vedere lo spreco pazzesco che avveniva quando le ruspe distruggevano gli agrumi in sovrapproduzione. Lì nacque l'idea di utilizzare gli agrumi per raccogliere fondi e le arance destinate a essere schiacciate diventarono così le "arance della salute. Anni dopo Alberto, che è di origine biellese, ha vissuto un'esperienza simile. Quando ha saputo che ogni anno parte della lana del distretto di Biella, che da tempo ha subito un incremento di produzione legato al maggiore numero di pecore allevate a fini alimentari, deve essere distrutta, ha pensato subito a quelle famose arance. In collaborazione con il Consorzio Biella The Wool Company si è concretizzata la possibilità di trasformare comunque quella lana in gomitoli, di tingerli del colore simbolo della prevenzione del tumore al seno, il rosa, e di donarli alle principali associazioni di lotta al tumore al seno in Italia".

Come funziona il progetto e chi ha aderito finora?
"Oltre all'ANDOS (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno, presente in 57 centri sparsi su tutto il territorio nazionale), a EUROPA DONNA ITALIA (forum italiano del movimento d’opinione europeo che si batte per la diagnosi precoce del tumore al seno e per la sua cura in centri specializzati a qualità certificata), a KOMEN ITALIA (affiliato della "Susan G. Komen for the Cure" di Dallas, organizza la corsa e passeggiata di raccolta fondi "Race for the Cure" a Roma, Bari, Bologna e Napoli) e ONDa (Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna che promuove la salute femminile e la medicina di genere, assegnando anche i "Bollini Rosa" che premiano gli ospedali italiani più attenti al benessere delle pazienti), tutte le associazioni italiane che si riconoscono in questa speciale missione di salute e benessere possono richiedere i gomitoli rosa.

Come può, in concreto, un semplice gomitolo aiutare le donne colpite dal tumore?
"I gomitoli rosa saranno venduti a partire da 5 euro l'uno e con i ricavati della vendita gli enti potranno organizzare qualsiasi tipo di iniziativa legata alla prevenzione del tumore al seno o al recupero dopo la malattia. Anche una semplice gita, infatti, a cui possano partecipare donne che sono state colpite da questa neoplasia, ancora più dura perché molto specifica e difficile da far comprendere a un uomo, può migliorare la qualità della vita. La possibilità di confrontarsi con altre donne inoltre significa molto per chi è passata attraverso questa esperienza e il richiamo alla sapienza antica del fare la maglia non è casuale. Le donne una volta si riunivano in circoli e qui potevano scambiarsi conoscenze e consigli e contemporaneamente creare qualcosa di nuovo. Questo tipo di esperienza è importante ancora oggi, anche per non far sentire sole le donne che hanno affrontato questa prova. Tanto che aldilà dell'iniziativa legata alla salute, i circoli tricot sbocciano ovunque e coinvolgono donne di tutte le età e con interessi diversissisimi fra loro. Con Gomitolo Rosa ogni donna può diventare così "tessitrice" della propria salute".