Tumori: visite gratuite in treno per le donne a bordo dei "Frecciarosa"

   Salute24, m.c. (02/10/2012)


I treni "Frecciarossa", "Frecciabianca" e "Frecciargento" diventeranno "Frecciarosa" per tutto il mese di ottobre: grazie a un'iniziativa promossa dalla Onlus Incontradonna in collaborazione con Trenitalia, infatti, per i prossimi 29 giorni sarà possibile, direttamente a bordo delle tratte Roma-Milano, Roma-Venezia, Roma-Torino, Roma-Napoli e Roma-Reggio Calabria, sottoporsi a visite gratuite di controllo per i tumori femminile più diffusi, come quello al seno o quello al collo dell'utero, e ricevere molte informazioni su cure e prevenzione - dal regime alimentare corretto, al giusto stile di vita, a come effettuare l'autopalpazione del seno.

Visite gratuite e informazioni - Le visite verranno effettuate dal team di Adriana Bonifacino, presidente della onlus Incontradonna e responsabile dell' Unità diagnostica e terapia senologica dell'Azienda Ospedaliera Sant'Andrea di Roma. "L'obiettivo - spiega Bonifacino - è portare la prevenzione alle donne e alle famiglie, in quanto è fondamentale educare al valore della salute e alle buone pratiche di vita".

I Bollini Rosa - Una brochure informativa dedicata agli ospedali a misura di donna premiati con i "Bollini Rosa", verrà distribuita per tutto il mese sui treni alta velocità da O.N.Da, l'Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna, che inoltre curerà alcuni approfondimenti e interviste sulla web radio delle Ferrovie dello stato italiane. "Il materiale informativo distribuito sulle Frecce - spiega la presidente Francesca Merzagora - ha l'obiettivo di informare le donne sui servizi di eccellenza presenti in questi ospedali, aiutandole nella scelta più appropriata del luogo di cura dedicato alle patologie femminili". O.N.Da – continua la presidente – ha avviato a partire dal 2007 il Programma Bollini Rosa, con l’obiettivo di individuare e premiare gli ospedali italiani ‘vicini alle donne’, ovvero le strutture che offrono servizi di eccellenza nella diagnosi e nella cura delle patologie femminili e riservano particolare attenzione alle specifiche esigenze dell’utenza rosa. Alle strutture ospedaliere che possiedono i requisiti identificati dall’Osservatorio vengono assegnati da 1 a 3 bollini rosa che attestano il loro impegno nei confronti delle malattie femminili. L’obiettivo del Programma è premiare le strutture che già possiedono caratteristiche a misura di donna e incentivare le altre a migliorare l’approccio diagnostico terapeutico. Ad oggi sono 224 gli ospedali con i Bollini Rosa dislocati su tutto il territorio nazionale".