Gomitolo Rosa: una Pashmina per la salute delle donne sotto l’albero di Natale

   LadyO, Valeria Russo, 12/12/2012

MILANO-Il Natale si avvicina e con esso anche la “caccia disperata” al regalo perfetto. Cosa regalare ad un’amica o alla propria sorella, alla mamma ed alla zia? C’è un regalo unico, che accomuna tutte le donne, mettendole d’accordo anche sul colore: la “Pashmina Rosa” in puro Alashan Cashmere. E’ il prodotto di punta di questo Natale 2012, che si annoda al filo della solidarietà dell’A.N.D.O.S Onlus, dopo il grande successo del Gomitolo Rosa. La pashmina è stata creata dalla azienda italiana Piacenza Cashmere 1733, le cui origini risalgono ai primi del 1700. Da allora, di padre in ?glio ,si tramandano un unico ?ne:l’eccellenza nella qualità, con coerenza e convinzione.La Famiglia Piacenza che, oltre a raccontare una storia imprenditoriale unica, è stata anche protagonista del sociale contribuendo a scrivere momenti di grande interesse per tutto il territorio biellese. Cosa fa il Gomitolo Rosa? E’ un progetto nazionale di raccolta fondi a sostegno delle associazioni di donne impegnate sul fronte del tumore al seno e della salute femminile in Italia e in Europa. Gomitolo Rosa prende il nome dal materiale scelto per realizzare questo progetto, la lana autoctona, proveniente da diverse regioni italiane e che andrebbe venduta sottocosto o distrutta poiché ritenuta non idonea al mercato del consumo. Il Gomitolo rosa e la Pashmina Rosa vi aspettano da domani, 13 dicembre, presso la boutique Piacenza Cashmere 1733 in via Manzoni 25 Milano, o cliccando sul sito www.gomitolorosa.org. Il ricavato andrà a sostenere i progetti e l’attività di diverse associazioni di chi è impegnato contro il tumore al seno e a favore della salute della donna, perché il ?lo che unisce intende unire in primo luogo le 4 associazioni nazionali ANDOS,Europa donna, Komen Italia, Onda e tutte le associazioni territoriali che si riconoscono nel loro obiettivo. Questo Natale basta correre, una Pashmina può salvare una vita e riscaldare queste feste!
Vedi l'articolo originale