Passi in avanti nella cura del cancro al seno metastatico

   SanitàNews, 13/12/2012

Una delle caratteristiche del cancro e' che quando un trattamento funziona non riesce tuttavia ad agire troppo a lungo a causa della resistenza opposta dalle cellule cancerose. I ricercatori hanno ora scoperto un modo per fermare questo meccanismo di contrasto nel caso del cancro al seno metastatico aggressivo. Lo studio del Friedrich Miescher Institute for Biomedical Research in Svizzera e' stato pubblicato sulla rivista Cancer Cell. Nello studio gli scienziati hanno esaminato le linee cellulari delle cellule cancerose e primarie dei tumori al seno per vedere cosa succedeva quando erano trattati con un nuovo tipo di terapia che colpiva i meccanismi cosiddetti PI3K. Quando i ricercatori trattavano topi con una forma aggressiva di cancro alla mammella con dei farmaci che bloccassero questo meccanismo, i tumori crescevano piu' lentamente, si sviluppavano meno velocemente e, infine, gli animali vivevano piu' a lungo. Secondo gli scienziati, la scoperta potrebbe portare a trial clinici nei pazienti che hanno maggiori probabilita' di produrre benefici, ossia quelli con un cancro al seno triplo-negativo particolarmente aggressivo.