Viene dagli USA un fungo con proprietà antitumorali

   SanitàNews, 06/12/2012

Un team di ricercatori dell'Universita' del Tennessee, coordinato da Mingjung Zhang, ha scoperto un fungo con potenziali proprieta' anti-cancro. Il "cancer fighter" si chiama Arthrobotrys oligospora. La ricerca ha rilevato che le nanoparticelle prodotte dal fungo svolgono un'azione promettente nella stimolazione del sistema immunitario finalizzata a uccidere le cellule del cancro. I risultati dello studio sono stati descritti in un articolo pubblicato sulla rivista Advanced Functional Materials. Zhang e il suo team sono noti per la promozione di ricerche per trovare soluzioni naturali a diverse patologie. Gli studiosi hanno scoperto che il fungo secerne nanocomposti costituiti da nanoparticelle altamente uniformi. "Le nanoparticelle presenti in natura hanno attirato un crescente interesse da parte della comunita' scientifica per la loro biocompatibilita' e per la caratteristica di attraversare facilmente le membrane cellulari grazie alle ridotte dimensioni. Elementi che le rendono potenzialmente essenziali per la terapia del cancro", ha spiegato Zhang. La ricerca ha rilevato che le nanoparticelle prodotte dal fungo si comportano da stimolanti per il sistema immunitario all'interno dei globuli bianchi. Lo studio ha analizzato successivamente il potenziale delle nanoparticelle come agente antitumorale dai test in vitro: dai risultati e' emerso che le nanoparticelle sono riuscite a uccidere due linee di cellule tumorali. "Questo studio potrebbe costituire la porta di ingresso in una miniera d'oro di nuove opportunita' per il trattamento dei tumori", ha concluso Zhang.