Il miele di manuka contrasterebbe l'avanzare dei tumori

   SanitàNews, 28/02/2013

Il miele di Manuka sarebbe capace di bloccare l'avanzare delle cellule cancerose, impendendo il loro proliferare. E' l'ipotesi valutata da una ricerca dell'Università degli Emirati Arabi Uniti diretta dal dottor Basel Al Ramadi e pubblicata su PloS One. Gli scienziati hanno messo sotto esame il miele per le sue note proprietà curative, cicatrizzanti e antibatteriche. Così, durante 5 anni di test, i ricercatori hanno impiegato l'alimento su tumori umani ed animali, valutandone i risultati. Primo dato ad emergere, la validità a dosi ridotte: il miele di Manuka attaccava la massa tumorale già a basse dosi (0,6% di concentrazione) rallentandone la crescita. Forse più importante, l'abilità del miele di provocare apoptosi (la morte delle cellule) della massa tumorale, senza intaccare le cellule sane. Infine, Al Ramadi e colleghi ritengono come il miele di Manuka possa agire in tandem con la chemioterapia convenzionale, potenziando i danni al tumore e riducendo gli effetti collaterali per la persona. Per questo, sono in agenda ricerche di approfondimento.