Presentazione libro "Vite dopo la tempesta" - messaggio d.ssa Flori Degrassi, Presidente dell'A.N.D.O.S. onlus Nazionale

   A.N.D.O.S. onlus Nazionale, d.ssa Flori Degrassi


A tutti i Comitati A.N.D.O.S. onlus
Milano, 07 febbraio 2013


Il 2 febbraio a Catania si è svolta presso il “Refettorio Piccolo delle Biblioteche Riunite Civica e A. Ursino Recupero” la presentazione del libro a cura di Francesca Catalano e di Pina Travagliante “ Vite dopo la Tempesta”.
La sede prestigiosa, chi è venuto all’ultimo congresso si ricorderà bene del Monastero dei Benedettini, le autorità presenti, il pubblico composto dalle volontarie del Comitato di Catania e da moltissime altre persone, alcune delle quali hanno assistito in piedi alla cerimonia, hanno reso unico quest’evento che, oltre ad aver avuto una partecipazione attenta di tutti, è stato anche emozionante.
Le foto in bianco e nero delle donne di tutt’Italia che hanno scritto la loro vita e le foto a colori di quelle che ci hanno lasciato hanno contribuito a rendere particolare l’esperienza.
La moderatrice è stata brava nel legare le relazioni interessanti per l’approfondimento sul valore terapeutico dell’autobiografia e sul contesto socio-economico in cui viviamo che fa sì che l’azione solidaristica del volontariato riesca ad essere la risposta più appropriata a bisogni che il servizio pubblico riesce sempre meno a soddisfare.
Oltre al piacere di rivedere tante amiche, mi ha fatto enorme piacere conoscere persone che, pur avendo un’altra formazione, si sono prestate, coinvolte da Francesca Catalano, ad offrire non solo la loro professionalità ma tutta la loro umanità.
Il 3 ho partecipato con il Comitato di Catania ed una rappresentante di quello di Marsala, alla processione di S. Agata.
Come voi sapete ormai tanti Comitati festeggiano S. Agata e mi hanno invitato ad andare da loro, non essendo però, per vari motivi, andata mai a Catania, ho ritenuto corretto festeggiarla nella sua terra.
Mi avevano in molti raccontato l’evento ma non avrei mai pensato di essere tanto coinvolta emotivamente nella festa di una città intera.
Premetto che di fatto ho partecipato solo al primo festeggiamento della “Santa” dovendo, per problemi di lavoro, tornare a Roma. Quello che ho visto, però, e quello che ho provato come emozioni mi ha fatto capire quanto sia importante per Catania la festa patronale e quanto sia il valore rappresentativo che in essa hanno i vari ordini, congregazioni, associazioni di volontariato, associazioni civili, istituzioni.
Al di là della sfilata degli stendardi di rappresentanza dei gruppi, preceduti dai fiori e dalle candele votive e delle persone che si riconoscono nelle varie organizzazioni, stiamo parlando di migliaia di persone, la città vive la processione dai balconi addobbati dai drappi e oltre le transenne.
Tra spari e rintocchi di campane la processione arriva alla cattedrale ed i vari gruppi in successione entrano in essa, deponendo i fiori sull’altare. La cerimonia termina con la benedizione del Vescovo.
Questa descrizione non può rendere la suggestione della festa e l’emozione che ho provato mentre sfilavo con tante amiche, festeggiando a nome di tutto l’A.N.D.O.S. nazionale la nostra patrona.
Non mi resta che ringraziare Francesca e tutte le donne e gli uomini che con generosità mi hanno accolto e con efficienza fanno funzionare, dentro e fuori la loro bellissima sede, il Comitato A.N.D.O.S. di Catania.

Un abbraccio a tutti
Presidente Nazionale dell’A.N.D.O.S. onlus
d.ssa Flori Degrassi

leggi il messaggio originale