Tumore al seno, in Lombardia le «Breast Unit» diventano realtà

   Sportello Cancro, 22/02/2013

APPROVATA LA DELIBERA DALLA REGIONE
L'istituzione di unità dedicate per la diagnosi e cura del tumore al seno garantirà le cure necessarie in un unico centro


MILANO - Il tumore al seno è una patologia in continuo aumento, ma sempre più curabile se diagnosticata in tempo. La normativa europea prevede che dal 1° gennaio 2016 questi tumori siano trattati in Unità multidisciplinari dedicate (Breast Unit), in grado di gestire tutte le fasi della malattia. In Lombardia, con la delibera che approva le linee guida regionali per la rete dei centri di senologia, c'è stato un primo importante passo in questo percorso di diagnosi e cura.

I VANTAGGI - «Finalmente verranno costituiti centri riconosciuti che garantiranno alle donne tutte le necessarie competenze in un’unica struttura sanitaria - spiega Corrado Tinterri, direttore della Breast Unit Humanitas di Rozzano, coordinatore del progetto e referente del Comitato Scientifico di Europa Donna Italia (uno dei 44 membri nazionali della Coalizione europea Europa Donna, nata nel 1993 per volontà di Umberto Veronesi) -. Questa delibera raccoglie l’evidenza scientifica che il tumore trattato in unità multidisciplinari riduce la mortalità fino al 20% ed evita pellegrinaggi della salute, causa di costi sociali e famigliari».