Inserimento della patologia linfedema secondario nei LEA - richiesta dell'A.N.D.O.S. onlus

   A.N.D.O.S. onlus Nazionale

 All’ Onorevole Beatrice Lorenzin
Ministro Della Salute

Al dr. Renato Botti
Direttore Generale della Programmazione Sanitaria

Ministero della Salute
Lungotevere Ripa 1



Milano, 24 febbraio 2015 

OGGETTO: Inserimento della patologia linfedema secondario nei LEA

In qualità di Presidente Nazionale dell'A.N.D.O.S. onlus - Associazione Nazionale Donne Operate al Seno,

                                                                                   Vi scrivo

per sottoporre alla vostra attenzione il fatto che il linfedema secondario, problema rilevante per le donne operate di cancro al seno, non è stato inserito nella proposta di Aggiornamento dei LEA, Livelli Essenziali di Assistenza.

La nostra Associazione dal 1976 si occupa di promuovere, avviare e sostenere ogni iniziativa che possa favorire una completa riabilitazione delle donne che hanno subìto un intervento al seno, sotto l’aspetto fisico, psicologico e sociale. L’impatto fisico e psicologico dell’insorgenza del linfedema, complicanza della terapia chirurgica e radiante, è notevole sia per la limitazione dei movimenti dell’arto sia per il fatto che, in qualche modo, il braccio grosso dà una percezione “visiva” della malattia.

Abbiamo visto che nei nuovi LEA è stato correttamente inserito il linfedema primario mentre manca quello post trattamento chirurgico per il cancro della mammella, nonostante abbiano in comune il medesimo trattamento.

Le recenti tecniche chirurgiche più conservative, hanno ridotto l’incidenza del linfedema senza però annullarla, ci sono però, fortunatamente viventi, tantissime donne operate di mastectomia radicale che presentano linfedemi anche importanti che vanno trattati per evitare rigidità articolari e fenomeni infiammatori, oltre che l’insorgenza del linfosarcoma.

Vi chiedo, a nome dell’Associazione che rappresento, l’ inserimento di tale patologia nel testo dei LEA affinché sia possibile assicurare a tutte le donne operate al seno un assistenza sanitaria adeguata.

Confidando nella Vostra sensibilità invio sentiti saluti
In fede

Il Presidente Nazionale A.N.D.O.S. onlus
d.ssa Flori Degrassi