Linfonodo Sentinella: Presente e Futuro - Parma, 27/11/2015 com'è andata

   Comitati raccontano, Parma Parma Reporter

Linfonodo Sentinella,questo il tema affrontato nel corso della serata di divulgazione scientifica organizzata da ANDOS PARMA venerdì scorso presso l’ordine dei medici di Parma.

Serata di grande spessore scientifico, aperta con i saluti ed una breve presentazione di Cecilia Zanacca – Predidente di ANDOS PARM  A che ha sottolineato il grande impegno di detta associazione, al fianco di Azienda Opedaliera-Universitaria di Parma e di Azienda Sanitaria Locale di Parma, per l’ottenimento della Brest Unit nell’Ospedale della nostra città. Impegno testimoniato non solo dalla consueta attività di ANDOS Parma ma soprattutto dall’organizazzione di eventi scientifici volti a portare le eccellenze della senologia nella nostra città.
Rocco Paolucci, insigne figura di chirurgo oncologo sia a livello nazionale che internazionale, ha moderato l’incontro che ha visto come primo relatore la Prof. Livia Ruffini, responsabile della Medicina Nucleare di Parma che ha parlato specificatamente della tecnica del linfonodo sentinella e della PET (Tomografia con emissione di positroni). E’ stata poi la volta del Prof. Alberto Bottini, responsabile della Breast Unit di Cremona, che ha sottolineato l’importanza degli studi relativi alle varie tecniche di analisi del linfonodo sentinella e parlato della necessità o meno della dissezione ascellare soffermandosi sulle problematiche a questa legate.

Molto approppriate le considerazioni del prof. Paolucci, che presentando l’ultimo relatore, si è soffermato sul grande ruolo che ha, ed ha avuto, l’Istituto Italiano Tumoti di Milano, vera e propria eccellenza in campo internazionale per quanto riguarda la cura delle patologie tumorali.

Il Prof. Marco Greco, responsabile dell’unità senologica dell’IIT di Milano, ha parlato a ruota libera non solo del Linfonodo Sentinella ma, più in generale del corretto approccio multidisciplinare, per il trattamento della donna ammalata di tumore del seno. Egli ha infatti più volte sottolineato l’enorme importanza del trattamento di tale paziente all’interno di un team di eccellenza, ovvero della Breast Unit.
L’incontro si è poi concluso con un dibattito amichevole tra i vari relatori ed i medici presenti questo convegno è stato il preludio del congresso che ANDOS PARMA ha già programmato per sabato 30 Gennaio 2016 presso l’Aula Congressi dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma in cui si parlerà sempre di Linfonodo Sentinella tra le varie eccellenze del nostro Ospedale.

Vedi l'articolo originale