I fitoestrogeni riducono del 40% il rischio mortalità per tumore al seno

   SanitàNews, 15/09/2011

Il rischio di morire per un cancro al seno sviluppato dopo la menopausa e' ridotto del 40% dai fitoestrogeni, composti vegetali che mimano l'azione degli estrogeni, gli ormoni sessuali femminili. Ne ha dato notizia il Journal of Clinical Oncology che ha pubblicato uno studio dei ricercatori del DKFZ, il centro tedesco di ricerca sul cancro con sede a Heidelberg. I ricercatori hanno infatti scoperto che i livelli ematici di enterolattone - la molecola in cui vengono trasformati i fitoestrogeni nell'intestino - sono correlati a un minor rischio di sviluppare il tumore e di morirne. Tuttavia l'effetto e' riscontrabile solo nelle pazienti affette da tumore alla mammella che non esprimono il recettore per gli estrogeni: il che, spiegano i ricercatori, da' motivo di sospettare che l'enterolattone protegga dal cancro non solo perche' funziona in modo simile agli ormoni. Studi condotti sugli animali, spiegano i ricercatori, hanno infatti gia' dimostrato che la sostanza e' anche in grado di indurre la morte cellulare e l'inibizione della formazione di nuovi vasi sanguigni. Per approfondimenti