Una centrale atomica miniaturizzata distrugge il cancro dall'interno

   SanitàNews, 15/12/2011

Ricercatori israeliani hanno sviluppato una tecnica rivoluzionaria per distruggere il cancro. I professori dell'universita' di Tel Aviv, Yona Keisari e Itzhak Kelson hanno realizzato una sorta di centrale atomica miniaturizzata, delle dimensioni della testa di uno spillo che, impiantata al centro della formazione cancerosa, emette raggi alfa con una portata ridottissima, tale da colpire solo il tumore e non i tessuti sani circostanti. L'attuale cobalto-terapia prevede di bombardare dall'esterno del corpo il tumore con i piu' potenti e dannosi raggi gamma. "E' come una bomba a grappolo. Invece di una singola grossa esplosione, gli atomi irradiano la zona colpita continuamente", hanno spiegato i ricercatori. Il processo dura in tutto 10 giorni e si lascia dietro una infinitesima quantita di piombo non radioattivo.