L’Istituto Europeo di Oncologia punta allo sviluppo di una radioterapia localizzata e più tollerabile del tumore al seno

   Biotech.com, 02/11/2012

L’Istituto Europeo di Oncologia (IEO), attraverso la propria società di trasferimento tecnologico TTFactor, ha firmato un importante accordo con la Sigma Tau Industrie Farmaceutiche Riunite S.p.A per promuovere lo sviluppo di un innovativo prodotto per la radioterapia localizzata, tollerabile e accessibile del tumore al seno, nato dalla collaborazione e dalla ricerca congiunta di R&D Sigma-Tau e dello IEO con il professor Umberto Veronesi e il dottor Paganelli, Direttore della Divisione di Medicina Nucleare di IEO.
Attraverso quest’accordo Sigma Tau concede ad IEO di intraprendere la ricerca di capitali necessari per continuare a testare sui pazienti il prodotto IART®, Intraoperative Avidination for Radionuclide Treatment, al fine di mettere sul mercato una terapia d’avanguardia nella medicina nucleare, che promette di essere localizzata, poco tossica e facilmente accessibile.
L’Istituto Europeo di Oncologia, IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico), è un “Comprehensive Cancer Center” con finalità non profit, attivo nelle aree della clinica, della ricerca e della formazione, e rappresenta un modello innovativo di sanità e ricerca avanzata nel campo dell'oncologia mondiale. Il Gruppo Sigma-Tau ha investito e continua a investire più del 10% del fatturato nella ricerca scientifica e vanta un elevato numero di brevetti - 287 domande presentate tra il 1998 e il 2011. Sono circa 25 i progetti in R&D, oltre il 70%, oggi, focalizzati nelle seguenti aree terapeutiche: malattie rare e neglette, oncologia, immuno-oncologia e biotecnologie.